CALENDARI E POLEMICHE….

images

In questo mese e mezzo di “stop forzato” dalle competizioni Trail ciò che più tiene banco è la querelle in merito ai calendari delle gare, che quest’anno sono a mio parere “piacevolmente ricchi”e per tutti i gusti.

Premetto che sicuramente c’è chi può trovarsi in difficoltà di fronte ad un numero cosi alto di gare, ma “nessuno obbliga nessuno” a correre ogni domenica, ognuno di noi è libero di scegliere e programmare le gare da fare a seconda delle esigenze (agonistiche) personali, la domanda a cui rispondere fondamentalmente è una :”Voler gareggiare guardando la classifica o voler partecipare solamente alle gare che ci “attraggono” senza pensare a punti e posizioni”.
Siamo liberi Ragazzi!

Ho voluto fare questa precisazione perchè non è possibile sempre e solo lamentarsi, mi sembra un po’ di rivivere quel famoso ritornello che accompagna l’essere umano senza distinzione di genere o di età…. “Se è troppo perchè è troppo..Se è poco perchè è poco..”, basta, mi avete rotto le scatole.

Io personalmente mi lamento “quando ce n’è poco”, perchè non sono in grado di scegliere e devo “prendere quello che c’è, quando “ce n’e’ troppo” invece, mi sento “Libero”, “libero di scegliere” è questa condizione è la condizione che mi piace, nello sport come nella vita.

Nella vita una delle condizioni che mi rende “libero” è proprio la possibilità di scegliere, quindi io vi dico :“che ben vengano tutte queste gare” perchè mi fanno sentire “libero”. (Ovviamente mi sto riferendo esclusivamente alla sfera sportiva della vita).

Vediamo come va questa stagione, vediamo i feedback a fine anno, poi si valuterà e l’anno prossimo essendo in possesso di tutte queste “informazioni” che arriveranno, sia da parte di chi gareggia, sia da parte di chi organizza, o si continuerà su questa linea (se il riscontro sarà stato positivo) o si adotteranno i cambiamenti necessari (se il riscontro sarà stato negativo). Ma non critichiamo a priori ogni cosa, prima proviamolo, solo dopo possiamo essere in grado di dire se una cosa è positiva o negativa. Questo ragionamento penso debba valere non solo nello sport, ma nella vita in generale, diamo fiducia, altrimenti ce ne stiamo ognuno a casa propria a coltivare il nostro orticello, a lamentarci e a vivere di “se” e di “ma”. Questo è come la penso io, c’e’ chi sarà d’accordo, c’è chi non lo sarà, il mondo è bello perchè è vario.

Facciamo un po’ di chiarezza sui calendari adesso, il circuito Ecotrail Sicilia quest’anno si dividerà in, “Gare A-side” e “Gare B-side”. Le gare “A-side” sono le classiche prove del circuito, queste attribuiscono i punteggi maggiori e sono quelle obbligatorie (nel solito numero minimo di partecipazioni) per entrare regolarmente in classifica. Quelle “B-side” hanno meno rilevanza ai fini delle classifiche, non è obbligatoria la partecipazione (in termini di numero minimo di prove per entrare in classifica) e ci daranno la possibilità di correre in luoghi nuovi (per la maggior parte di noi) e chissà l’anno prossimo potremmo anche ritrovarcele tra le “A-side”. Mi sembra tutto molto chiaro semplice. Che ben vengano ripeto.

Al classico circuito Ecotrail Sicilia si è aggiunto il “Circuito Trail curato dalla UISP” che è totalmente indipendente rispetto a quello gestito da Aldo Siragusa.
Anche qui ci sono ad una prima occhiata delle gare interessanti e con una buona pianificazione si può benissimo partecipare ad alcune di queste prove. Lo ribadisco siamo liberi di scegliere.
Ho già una simpatia per questo circuito perchè al suo interno è presente “L’Ecomaratona delle Madonie”, il amore per il Trail nacque cinque anni fa proprio su quelle montagne.

A questo c’e’ da aggiungere l’UltraTrail dell’Etna (64km/24km) del 26 Luglio che quest’anno sarà staccato da qualsiasi logica di circuito. Altro appuntamento imperdibile per me.

Ecco come io sto pianificando la mia stagione Trail, i calendari potete trovarli su www.ecotrailsicilia.it e su www.biorace.it

8/2 – Ecotrail di Monte Cofano – A-Side
22/3 – Ecotrail di Monte Pellegrino – A-Side
19/4 – Ecotrail dei Monti Sicani – A-Side
26/4 – Ecotrail dellaValle dei Templi – B-Side
10/5 – Ecomaratona Lago di Rosamarina Caccamo – UISP
24/5 – Ecotrail della Pizzuta – A-Side
30/5 – UltraTrail lago di Annecy – Francia
7/6 – Ecomaratona delle Madonie – UISP
28/6 – Etna Trail Ragalna – A-Side
11/7 – Menzel el Emir night trail – B-Side
25/7 – UltraTrail (EtnaTrail) dell’Etna – Indipendente
22/23/8 – Ecotrail della Luna – A-Side
6/9 – Ecotrail dei borghi di Petralia Soprana – A-Side
6/10 -Ecotrail dell’Alcantara – A-Side
22/11 – Ecotrail dei Monti Iblei – B-Side
6/12 – Trail dei Nebrodi – A-Side
20/12 -Ecotrail della Ficuzza – A-Side

Questo è in linea di massima quello che ho pensato di fare, ovviamente ci sono due o tre appuntamenti a cui tengo particolarmente e a cui punterò con decisione.
In mezzo non mancherà qualche mezza maratona e qualche Maratona, a cui successivamente penserò, a livello agonistico quest’anno vorrei puntare più sul Trail rispetto alla strada.

Concludo ripetendo che “l’abbondanza” (in senso generale nella vita) rende “l’uomo libero di scegliere” e che prima di criticare, “a prescindere”, “proviamolo”. Solo dopo averlo provato saremo in grado di avere delle “valide ragioni” da esprimere, (siano esse positive o negative).

Buon Trail a tutti
Francesco

1904158_291047581042395_1584242761_n

Precedente "QUATTRO FULMINATI"....UNA "IRON MARATONA...." Successivo SUL COFANO DEL TRAIL....

2 thoughts on “CALENDARI E POLEMICHE….

  1. Piddu Johnson il said:

    Ho letto quello che hai scritto ed è frutto di un pensiero da vero sportivo, che non soffre di manie du protagonismo. Bravo Francesco

I commenti sono chiusi.